Salute e forma fisica
Entra a far parte della nostra comunità.
Ultimi argomenti
» sALUTO
Mer Set 20, 2017 10:19 am Da idenich

» informazioni alimenti
Mar Giu 27, 2017 5:26 am Da carl34

» 15 ANNI MASSA
Ven Giu 23, 2017 2:12 pm Da MarcoCal

» Omega 3 e ictus: benefici da alimenti e integratori?
Sab Giu 10, 2017 3:01 pm Da A_L_I_N

» domanda
Sab Giu 10, 2017 2:55 pm Da A_L_I_N

» barrette proteiche
Ven Giu 09, 2017 3:53 am Da carl34

» salve a tutti
Mer Mag 24, 2017 4:54 pm Da A_L_I_N

» alimentazione massa
Lun Mag 08, 2017 7:49 am Da carl34

» Diario proteico
Mer Mag 03, 2017 7:55 am Da carl34

» Consigli culinari
Ven Apr 21, 2017 6:37 am Da azzinimartina

» Salve a tutti
Mer Apr 19, 2017 9:51 am Da carl34

» Niente
Mar Apr 11, 2017 10:13 am Da ghali13

» mi presento
Lun Apr 10, 2017 7:41 am Da carl34

» diario di crazybig
Mar Apr 04, 2017 8:42 am Da Filippius

» scheda massa febbraio-marzo
Dom Feb 05, 2017 10:44 am Da jonathanmicori

» Problema dorso
Dom Gen 29, 2017 3:30 pm Da Bild_Boy

» Ginocchiera per SQUAT, quale acquistare?
Gio Dic 29, 2016 3:50 am Da Filippius

» Alimentazione massa 15 anni
Mer Nov 16, 2016 11:13 am Da Denis01

» Inguine anca e femorale.
Mer Nov 02, 2016 9:40 am Da Kovacici10

» Aiuto scheda massa.
Mer Set 21, 2016 10:06 am Da champ21

Accedi

Ho dimenticato la password

Ricerca avanzata
Cerchi qualcosa all'interno del forum e non lo trovi? Prova a fare una ricerca avanzata, cliccando qui.
Chi è in linea
In totale ci sono 15 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 100 il Mar Nov 13, 2012 8:13 am
Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

I postatori più attivi del mese

Forum della pubblicità

Rischio tumore da cibi fritti o troppo cotti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rischio tumore da cibi fritti o troppo cotti

Messaggio Da Conan il Dom Feb 19, 2012 9:32 am

L’acrilamide, una sostanza che si sprigiona quando i grassi friggono, tostano o cuociono al forno, fa aumentare il rischio di sviluppare un cancro dell’ovaio o dell’utero. Uno studio olandese pubblicato dalla rivista specializzata “Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention” ha seguito le abitudini alimentari di 120.000 persone, la metà delle quali erano donne e ha stabilito una relazione diretta tra consumo di acrilamide e cancro. I volontari sono stati seguiti per 11 anni; in questo periodo 327 donne hanno sviluppato un cancro endometriale, a 300 è stato diagnosticato un cancro dell’ovaio, mentre 1835 hanno sviluppato un cancro al seno. Gli esperti dell’Università di Maastrich hanno scoperto che le donne che avevano consumato una media giornaliera di 40 milligrammi di acrilamide (l’equivalente di un pacchetto di 32 grammi di patatine fritte) avevano il doppio delle probabilità di sviluppare un cancro dell’utero o dell’ovaio. Al contrario non è stato possibile documentare alcuna relazione tra il consumo di questa sostanza e il cancro al seno. L’acrilamide è contenuta nei fritti, nelle carni arrosto, nelle patatine fritte e croccanti e in una serie di prodotti soffriti o cucinati come il pane e i cereali della prima colazione, i biscotti caramellati, il caffè.



E’ praticamente impossibile eliminare la sostanza chimica dalla nostra alimentazione; il consiglio degli esperti è di consumare più frutta e verdura, alimenti cucinati in casa (che normalmente contengono minori quantità di acrilamide rispetto a quelli prodotti industrialmente); evitare di cuocere eccessivamente oppure friggere o tostare cibi ricchi di carboidrati (patatine fritte o arrosto, per esempio, dovrebbero essere cotte fino a quando assumono un colore dorato, evitando che arrivino a tonalità giallo scuro). E’ comunque bene rimuovere le parti più cotte e quindi scure dei cibi. La media di assunzione di acrilamide varia da0.3 a 0.5 microgrammi per chilo di peso al giorno per gli adulti, mentre si passa a 0.3-1.4 per i bambini. In generale, dunque, i piccoli sono più esposti , perchè il quantitativo di composto è relativo al peso corporeo.

http://dietistaballarinoalice.wordpress.com/2011/12/27/rischio-tumore-da-fritti-e-cibi-troppo-cotti/


L'acrilamide è fonte cancerogena anche per altri organi, è sempre bene limitare al minimo indispensabile (o anche meno) i fritti e soprattutto i cibi troppo cotti (che formano quella patina nerastra sulla superficie di cottura) per evitare il rischio di queste pericolose patologie e per limitare il danno ossidativo e mutageno.

_________________________

Per tutti i neofiti vogliosi di risposte: leggete prima di aprire nuovi thread

Hell is when you meet the person you could have been

Quello che voi chiamate prestazione eccezionale io la chiamo normalità, quello che voi chiamate prestazione irraggiungibile io la chiamo prestazione eccezionale. E' per questo che io ho quello che voi non avete.
avatar
Conan
Leggenda
Leggenda

Messaggi : 15603
Data d'iscrizione : 15.11.10

http://salutealtop.italians.tv

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum